Se non si è già in possesso di una patente di guida di qualsiasi categoria, dal 19 gennaio 2013, per la guida dei ciclomotori è necessario conseguire una vera e propria patente (categoria AM).
Le prove per il conseguimento sono simili a quelle previste per la patente A1 con alcune varianti sui percorsi previsti dentro al piazzale.